Vai al contenuto

MENU

ARTICOLO

Dove conviene investire nel mercato immobiliare italiano? Il trend nelle citta’ di Roma e Milano

 

Il mercato immobiliare in Italia nel 2023 è in costante evoluzione. Dopo anni di crisi, il settore ha finalmente ripreso slancio e sta vivendo un momento di crescita. Roma e Milano, in particolare, sono due delle città che stanno trainando questo trend positivo.

Roma, la capitale, è da sempre una delle città più amate d’Italia. La bellezza del centro storico, i numerosi monumenti e musei, l’offerta culturale e le meraviglie naturali dei dintorni fanno di Roma una meta ambita da turisti e residenti. Questo ha portato a un aumento della domanda di immobili, sia in centro che nelle zone limitrofe. Secondo le ultime ricerche, il prezzo medio al metro quadro a Roma è di circa 3.500 euro. Tuttavia, la città presenta ancora molte opportunità di investimento, soprattutto nei quartieri più periferici o in via di sviluppo. Inoltre, è in corso un piano di ristrutturazione delle periferie, che prevede la creazione di nuovi parchi, piste ciclabili, servizi pubblici e infrastrutture. Questo potrebbe aumentare l’attrattività di queste zone e far crescere il valore degli immobili nel medio-lungo termine.

Milano, invece, è la città simbolo del Made in Italy. Capitale della moda, del design e dell’economia, Milano è la meta ideale per chi cerca opportunità di lavoro e di business. Anche qui, la domanda di immobili è in costante crescita, grazie alla presenza di numerose aziende, università e centri di ricerca. Tuttavia, i prezzi sono più alti rispetto alla media nazionale, con un prezzo medio al metro quadro di circa 4.500 euro. Anche a Milano, però, esistono zone ancora poco sfruttate e in via di riqualificazione. Un esempio è il quartiere di Bovisa, che sta diventando sempre più attrattivo grazie alla presenza dell’Università Politecnica e della stazione ferroviaria. Anche in questo caso, investire in immobili in queste zone potrebbe essere una scelta vincente.

In generale, il mercato immobiliare in Italia nel 2023 sta vivendo un momento di espansione. Tuttavia, è importante valutare attentamente le opportunità di investimento, tenendo conto della posizione, delle caratteristiche dell’immobile e della domanda del mercato. Inoltre, è importante considerare la situazione economica del Paese e le tendenze del mercato immobiliare a livello internazionale, per fare scelte consapevoli e sostenibili nel lungo termine.

Guardando al futuro, le previsioni per il mercato immobiliare in Italia per il 2024 e il 2025 sono piuttosto positive, anche se si prevede un rallentamento rispetto al trend di crescita degli ultimi anni.

In particolare, per quanto riguarda le città di Roma e Milano, si prevede un aumento dei prezzi degli immobili, seppur meno marcato rispetto al periodo precedente. Ciò sarà dovuto alla continua domanda da parte di investitori italiani e stranieri, alla scarsità di nuove costruzioni e alla tendenza sempre più diffusa a investire in immobili di pregio, come ad esempio palazzi d’epoca o attici di lusso.

Tuttavia, per il 2024 e il 2025 potrebbe verificarsi anche un riequilibrio tra la domanda e l’offerta, grazie alla ripresa dell’edilizia e alla costruzione di nuovi immobili. Inoltre, l’evoluzione tecnologica e il crescente interesse per l’ecosostenibilità potrebbero portare ad un cambiamento nelle abitudini abitative, favorendo ad esempio la diffusione di case a basso impatto ambientale o l’utilizzo di nuove tecnologie smart.

Infine, va sottolineato che il mercato immobiliare è influenzato da diversi fattori, tra cui la situazione economica del Paese, la politica fiscale, le tendenze demografiche e l’evoluzione del panorama internazionale. Per questo motivo, le previsioni sono sempre da considerarsi con cautela, e bisogna valutare attentamente ogni singola opportunità di investimento in base alle proprie esigenze e al proprio profilo di investitore.